carloreggiani

carloreggiani

12p

8 comments posted · 3 followers · following 5

11 years ago @ Verona Provincia Virtuosa - Difendere il territori... · 0 replies · +1 points

Caro Elia

Hai ragione: le parole sono importanti e rivendichiamo il diritto di riappropiarcene!

Noi aderiamo al movimento nazionale STOP AL CONSUMO DEL TERRITORIO (http://www.stopalconsumoditerritorio.it/) e il termine TERRITORIO non lo usiamo certo a caso: non solo suolo tracciato su una mappa bidimensionale, ma anche paesaggio, acqua, vita.

E per quanto riguarda la Lega, Zaia ha appena scritto(!) un libro dal titolo intrigante: \"Adottare la terra (per non morire di fame)\". Almeno non ha ripreso la terminologia di Galan di \"Veneto città diffusa\", ma aspettiamo il neogovernatore alla prova dei fatti: Motorcity e Venetocity davanti a tutti!

11 years ago @ Verona Provincia Virtuosa - Una domenica demenzial... · 0 replies · +1 points

Adesso anche in PDL qualcuno vede che c\'e\' qualcosa di strano e pericoloso in certe goliardate leghiste. Meglio tardi che mai, ma adesso tutti si assumano le proprie responsabilita\'.

Leggo su L\'Arena di stamattina:

Sabato 18 Settembre 2010 REGIONE Pagina 7

SIMBOLI. Appello del Pdl al presidente Zaia

«Rimettere il Tricolore

sulle divise

della Protezione civile»

Al raduno di Cortina è comparso sulle magliette il Leone di San Marco «Istituzione nazionale»

Un forte invito al presidente del Veneto Luca Zaia perchè ripristini il tricolore sulla divisa della Protezione Civile del Veneto è stato lanciato a Cortina da parte del capogruppo e del vice capogruppo del PdL in Consiglio regionale, Dario Bond e Piergiorgio Cortelazzo.

«Togliere il tricolore dalla divisa della Protezione civile - rilevano i due esponenti del Pdl, ricordando che nella sfilata per il raduno dei vigili del fuoco a Cortina non c’era la bordatura tricolore sulle magliette, nè lo scudetto con la scritta Italia ma c’era un Leone di San Marco - è un atto di disprezzo prima nei confronti di decine e decine di migliaia volontari e quindi di disprezzo per l’unità nazionale. Questa è la nostra linea del Piave - hanno precisato - perchè sui valori dell’unità nazionale non si transige. La Protezione civile del Veneto è istituita per la prevenzione e il soccorso in tutta Italia e in tutto il mondo e non può essere trattata come una istituzione di parte. L’unità della Protezione civile non può essere messa in discussione in nessun modo perchè tocca i valori profondi di solidarietà del popolo veneto e tocca la generosità e il cuore di oltre 16.000 volontari. L’unità e il significato della Protezione civile è nei valori e nella struttura operativa nazionale alla stessa stregua del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, delle forze di Polizia o del Corpo Forestale dello Stato. La presenza e gli interventi della Protezione civile del Veneto hanno contribuito in pieno alla costruzione dell’identità nazionale del volontariato più attivo portando prestigio all’Italia in tutto il mondo. Pensare di disarticolare o spezzare il sistema della Protezione civile nazionale significa sfregiare lo spirito di solidarietà che unisce i volontari italiani tra loro e il volontariato di tutto il mondo».

11 years ago @ Verona Provincia Virtuosa - Morire per un cartello... · 0 replies · +1 points

Un abbraccio forte, ti siamo vicini. Ti prometto che non lasceremo dimenticare questa assurda storia.

11 years ago @ Verona Provincia Virtuosa - Renato Mannheimer, per... · 0 replies · +1 points

Ci sono due livelli di analisi della questione:

1. Partecipazione dei cittadini alle scelte che impattano sul contesto ambientale e sociale oltre la propria generazione (quale citta\' lasceremo ai nostri posteri)

2. Quale sistema urbano stiamo disegnando? Quale idea di citta\' abbiamo?

La mia domanda a Mannheimer verteva sul primo punto, ossia quale sia il sistema più adeguato per permettere agli amministratori di operare delle scelte le più possibili condivise con i cittadini soprattutto in un\'ottica di evoluzione del tessuto urbano del nostro territorio. Il nostro sindaco sostiene che i cittadini con il voto hanno approvato tutto il suo programma elettorale (che nel caso particolare comprendeva si\' il traforo delle torricelle, ma non con questo percorso). I cittadini si organizzano in comitati e associazioni per dire all\'amministrazione che quell\'opera non serve alla citta\', motivando questa testi, e chiedono di coinvolgere i cittadini con un referendum per poter discutere e decidere insieme su questa scelta importante. Poi salta fuori il sondaggista che prova a buttarla sul tema del \"costo della democrazia\" sostenendo che si\' il parere dei cittadini e\' importante, ma che il sondaggio costa meno di un referendum e ha piu\' valore. Poi ci siamo noi di Verona5Stelle che sosteniamo che il referendum e\' uno strumento di democrazia partecipata che farebbe tanto bene alla nostra democrazia, ancora di piu\' se si togliesse il quorum e si permettesse il voto per posta (sono cose che accadono fuori dall\'Italia, anche se e\' difficile crederci!).

Sul merito della validita\' del progetto, quindi se il traforo e\' utile o meno... decidiamo che citta\' vogliamo! Partiamo da una costatazione: il resto d\'Europa sta diminuendo l\'uso dell\'auto privata in favore di mobilita\' pubblica o comunque non basata su mezzi a motore. Abbiamo dei livelli di inquinamento oramai oltre ogni ragionevole limite di allerta sanitario. Vogliamo davvero credere che il futuro di Verona sia basato su nuove strade?

A questo serve il referendum: a far partire una discussione ed ad una presa di coscienza da parte di tutti di dove stiamo andando.

Purtroppo il passante autostradale a nord della citta\' non risponde a necessita\' di chi vive la citta\' e va a intervenire in uno dei pochi luoghi ancora salvi dalla cementificazione.

Siamo sicuri che possiamo permettercelo questo traforo (senza parlare di quanto ci costera\', alla faccia del costo zero tanto decantato dal sindaco)?

11 years ago @ Verona Provincia Virtuosa - Renato Mannheimer, per... · 0 replies · +1 points

Caro Marco

Mi spiace deluterti ma noi con la \"sinistra\" non abbiamo proprio nulla a che fare.

Siamo dalla parte dei cittadini perche\' siamo cittadini!
Cittadini che si impegnano per cambiare il modo con il quale \"la politica\" sta amministrando il bene comune.

Siamo convinti che serve informazione e partecipazione per migliorare questa nostra Italia. Non basta sedersi dietro una tastiera o dietro le colonne di un giornale (fatalmente schierato) per sparare contro a prescindere. Servono strumenti per capire, approfondire, proporre e partecipare.

Quindi caro Marco sei il benvenuto! Continua a seguirci e a dare i tuoi contributi.

Carlo

12 years ago @ Verona Provincia Virtuosa - Cementificio in Valpol... · 0 replies · +1 points

Ciao Jane

Referendum nazionale sul tema \"incenitori\" in genere?

Non ho notizie di iniziative del genere. Io sono per spingere per politiche che eliminino il carburante agli inceneritori, come la strategia RIFIUTI ZERO.

Per quanto riguarda i cementifici la questione e\' diversa: sono inceneritori ma soprattutto produttori di cemento. La questione \' piu\' complessa: vogliamo limitare la produzione di cemento (insieme all\'enorme quantita\' di CO2 emessa) in favore dell\'utilizzo di materiali biocompatibili o limitare l\'uso dei rifiuti per alimentare la fornace?

12 years ago @ Verona Provincia Virtuosa - I virtuosi son tornati... · 0 replies · +1 points

@Roberto, purtroppo c\'e\' stato un problema tecnico con la videocamera e non siamo riusciti a risolverlo in tempo. Avremo altre occasioni e spero che altri cittadini ci diano una mano. Anche tu @Roberto! Ti aspettiamo!

12 years ago @ Tiziano Fogliata - Visualizzare PDF in un... · 0 replies · +1 points

Utile! Grazie